Disponibile Zenoss Core 3.2.1

E’ disponibile per il download la prima maintenance release della versione 3.2 di Zenoss Core, che porta la versione a 3.2.1.

Vediamo insieme quali sono i bug risolti:

  • External Defect 7859 – RRD files are not updated if OID starts with . (period)
  • External Defect 7860 – zencommand – data sources not collected
  • See other public issues that were fixed in 3.2.1
  • See 115+ other bugs (many enterprise-based) and features list at the bottom of the 3.2.1 Release Notes(pdf)
Come riportato nel sito ufficiale, ecco il PDF con la lista completa dei problemi risolti.

Disponibile Zenoss Core 3.1.0

E’ disponibile la nuova release del software di monitoraggio Zenoss Core, che porta la versione a 3.1.0.

Zenoss è disponibile come sempre nella versione OpenSource denominata Core e nella versione a pagamento chiamata Enterprise.

La nuova release risolve più di 45 bug (con oltre 80 revisioni di codice) e sembra essere candidata a diventare la “versione 3.x più stabile di Zenoss”, e l’aggiornamento quindi è consigliatissimo a tutti gli utilizzatori del prodotto.

Vediamo insieme le novità:

Continua a leggere Disponibile Zenoss Core 3.1.0

Zenoss rilascia la nuova Virtual Appliance Zenoss Core 3.02 (VMware)

Il monitoraggio della infrastuttura IT è un punto delicato che molte aziende non tengono in considerazione: nel maggiore dei casi il tutto è demandato al personale EDP o IT che gestisce in prima persona le problematiche al momento del bisogno.

Oggi un’infrastruttura monitorata H24 e 7 giorni su 7 dal personale interno ha un costo molto alto, anche tramite i servizi di outsurcing.

La piattaforma di monitoraggio Zenoss proviene da una tipologia di prodotto Enterprise: abbiamo la possibilità di utilizzare il suo filone Open Source chiamato Zenoss Core che nel 90% dei casi può essere sufficiente per le piccole e medie aziende italiane.

L’installazione e la manutenzione di un sistema di monitoraggio Zenoss Core ha come prerequisito fondamentale una buona conoscenza dei sistemi linux: il sistema deve essere installato e manutenuto su una distribuzione Linux dall’amministratore di sistema IT.

Per venire incontro agli utenti, Zenoss mette a disposizione la propria Virtual Appliance (una virtual machine compatibile VMware): l’utente dovrà solamente preoccuparsi di importarla all’interno della propria infrastruttura virtuale o su un PC con installato VMware Player.

Continua a leggere Zenoss rilascia la nuova Virtual Appliance Zenoss Core 3.02 (VMware)