Disponibili Citrix XenServer 6 BETA e Provisioning Server 6 BETA


Citrix ha reso disponibili le versioni BETA dei propri prodotti Citrix XenServer 6 (nome in codice “Project Boston”) e Citrix Provisioning Server 6 a tutti i partner in possesso di account MyCitrix : il download è disponibile dal 5 Luglio 2011 fino al 2 Agosto 2011..

Vediamo insieme quali sono le novità:

Citrix XenServer 6 Beta

La nuova release dell’hypervisor XenServer porta numerose novità e funzionalità che lo avvicinano nuovamente ai principali competitor, VMware vSphere e Microsoft Hyper-V R2.

Management più facile: adesso è più semplice installare e gestire host e farm XenServer in quanto StorageLink e Site Recovery sono direttamente integrati. Workload Balancing (e le relative statistiche) adesso è una virtual appliance pronta all’uso per essere importata nell’infrastruttura.

Modifiche all’architettura: XenServer è basato su Xen Hypervisor 4.1. Open vSwitch (OVS) è adesso integrato nello stack della rete di XenServer.

Il throughput della rete è stato ottimizzato per gestire al meglio il bilanciamento e l’ aggregazione di NIC multiple.

Integrazione con Microsoft System Center: con la nuova release 6 possiamo gestire direttamente da System Center Virtual Machine Manager (VMM) 2012 i server e le Virtual Machine XenServer.

Nuove ottimizzazioni per XenDesktop: con la versione 6 di XenServer sarà possibile avere HDX direttamente sull’hypervisor andando a condividere la GPU fisica installata negli host con le VM guest aumentando notevolmente l’esperienza d’uso per l’utente.

Supporto a nuovi sistemi operativi: Ubuntu 10.04, RHEL 5.6, CentOS 5.6, e SLES 10 SP4

Provisioning Server 6 Beta

La nuova release del prodotto Citrix Provisioning Server 6 porterà con se interessanti novità:

Gestione del versioning dei vDisk completamente integrata: abbiamo la possibilità di gestire direttamente dalla console di Provisioning Server le versioni dei nostri vDisk

Aggiornamenti automatici VDisk: Consente di definire delle operazioni pianificate che automatizzano il processo di patching dei  VDisk utilizzando strumenti come Microsoft System Center Configuration Manager (SCCM) e Windows Server Update Services (WSUS).

Supporto per la replica VDisk: Prima della versione 6 dovevamo fare le repliche dei vDisk sui vari server Provisioning manualmente o con strumenti esterni (tipo Robocopy): adesso possiamo gestire in modo sicuro soluzioni di replica su più server o zone geografiche.


Per maggiori informazioni e per il download:


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.