Tutorial: Distribuire OpenOffice.org 3.2 tramite Citrix XenApp


Ho seguito in prima persona un progetto di migrazione di un ambiente Citrix XenApp (Windows 2008 64bit) da sessioni Desktop con Microsoft Office 2003 a sessioni Desktop con OpenOffice.org 3.2.

OpenOffice.org è un buon compromesso per le attività di Elaboratore di testi, Foglio di Calcolo e Presentazioni nelle realtà che non hanno bisogno di complesse funzioni di calcolo e componenti proprietari esclusivi della Suite Microsoft Office (ad esempio Microsoft Access): molti clienti stanno valutando il passaggio a questa suite gratuita.

La prima necessità che abbiamo è quella di rendere l’impatto più indolore possibile per gli utenti, quindi realizzare dei server in grado di erogare ambienti Desktop in modalità condivisa (Terminal Services con XenApp) e già customizzati con la suite gratuita di Office Automation.

Partiamo con l’eseguire un’ installazione custom di OpenOffice.org togliendo il wizard di registrazione utente e le funzionalità di Aggiornamento Automatico: l’articolo seguente ci aiuta a fare questo.

Deactivating the OpenOffice.org Registration Wizard

Dopo questo dobbiamo impostare la suite per il salvataggio automatico nel formato nativo Microsoft Office XP/2003 in quanto OpenOffice.org per default salva nel formato open .odt, .ods,.odp : anche questo deve essere impostato automaticamente per tutti gli utenti che accederanno al desktop condiviso.

Seguiamo quindi il seguente tutorial:

Aprire come utente (un utente qualsiasi, non è necessario Administrator) OpenOffice.org Writer, andare nel menù “Strumenti” e poi “Opzioni

Settare i seguenti TAB:

  1. Selezionare l’Opzione “Generale”
  2. Selezionare il tipo di File
  3. Selezionare il tipo di salvataggio da usare come default

Nel nostro caso imposteremo:

Documento di testo -> Microsoft Word 97/2000/XP

Foglio Elettronico -> Microsoft Excel 97/2000/XP

Presentazione -> Microsoft PowerPoint 97/2000/XP

Occorre adesso replicare queste impostazioni per tutti gli utenti che avranno accesso all’ambiente; per fare questo bisogna recuperare il file di configurazione appena generato da “C:\Users\(username usato per i settings)\AppData\Roaming\OpenOffice.org\3\user\registry\data\org\openoffice\setup.xcu” e copiarlo nella cartella dove abbiamo installato il pacchetto (nel mio caso c:\OpenOffice\)

Sorgente:

Destinazione:

A questo punto gli utenti che si collegheranno al desktop del server XenApp avranno il Wizard di apertura di OpenOffice.org 3.2 disabilitato ed i setting impostati correttamente per il salvataggio dei documenti in formato Microsoft Office.

Per ulteriori informazioni su OpenOffice.org:


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.